Essere astemio: semplice scelta o ci sono problemi di intolleranza/allergia alimentae alla base?

Astemio

Molti pensano che essere astemio/astemia significhi fare una scelta ben precisa, un po’ come decidere di non mangiare carne ed essere vegetariano. Ebbene, sfatiamo subito questo mito: ci sono persone che si sentono male anche solo se introducono piccole quantità di alcol. E non sto parlando di ubriacarci. Così come esistono persone intolleranti al latte, ci sono anche persone intolleranti agli alcolici, scopriamo dunque il perché.

Oltre al fatto che per varianza genetica ci sono individui che hanno un maggior o minor numero di enzimi deputati a degradare le sostanze alcoliche che introduciamo nel nostro organismo, cosa che spiega perché ci siano persone che tollerano bene gli alcolici e altri no, anche se non sono state documentate vere e proprie reazioni allergiche all’etanolo, ci sarebbe una stretta correlazione fra istamina e etanolo.

In pratica sull’enzima che degrada l’istamina, la diamino ossidasi, l’alcol assume azione competitiva: ciò tradotto vuol dire che se sei una persona allergica e ingerisci alcol, avrai una maggior quantità di istamina in circolo, cosa che potrebbe scatenarti reazioni simil allergiche.

Inoltre gli astemi potrebbero soffrire di reazioni allergiche ai solfiti, additivi utilizzati nei vini. Fra le reazioni più gravi ricordiamo gli attacchi asmatici. Quindi se una persona vi dice di essere astemia, non insistete affinché beva: magari lo fa per scelta, ma magari anche se vorrebbe bere perché gli piace il gusto degli alcolici, non può farlo per problemi di salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *