Ictus sintomi: cause e segni clinici premonitori

Mal-di-testa

Che cos’è l’ictus? Si ha un ictus quando l’afflusso di sangue ad una parte del cervello viene o interrotto del tutto o limitato, a causa magari di una rottura o di un’occlusione di un vaso sanguigni cerebrale. La diminuzione del flusso di sangue, anche solo per pochi minuti, provoca inevitabilmente la morte dei neuroni. Ecco spiegato perché l’ictus è un’emergenza medica assoluta: se si riscontra uno dei sintomi classici dell’ictus, anche se non si è sicuri che sia lui, conviene subito chiamare il 118 o farsi portare al Pronto Soccorso.

Questo ostacolo al flusso sanguigno cerebrale può essere provocato da un coagulo aderente alla parete, quindi si parla di trombosi, da un grumo di sangue libero nel vaso, il classico embolo o ancora da una rottura stessa del vaso che provoca un’emorragia.

I sintomi più frequenti di ictus sono:

  • mal di testa
  • afasia (difficoltà a parlare)
  • parestesia (debolezza o formicolii sugli arti)
  • disartria (errata pronuncia delle frasi)
  • emiplegia
  • difficoltà di coordinazione dei movimenti
  • emianopsia (cioè la perdita di metà del campo visivo, sia in orizzontale che in verticale)
  • vertigini e perdita di equilibrio

Se quindi presentate uno o più di questi sintomi, anche se da tempo, non attendete ancora troppo: in caso di ictus meglio un controllo in più che uno in meno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *