Antibiotici e sole: rischi e reazioni allergiche

antibiotici-sole-pinguini

Ebbene sì, se state prendendo degli antibiotici conviene che non vi mettiate al sole. Lo so, arriva la bella stagione e siamo tutti tentati di spalmarci al sole per cominciare a prendere una bella abbronzatura (occhio però a proteggervi con le apposite creme solari), ma se state prendendo dell’antibiotico, per qualsiasi motivo, conviene ripensarci e attendere la fine della terapia prima di prendere la tintarella.

Alcuni antibiotici, fra cui i sulfamidici e i chinoloni, possono provocare sgradevoli effetti collaterali quando in contemporanea si prende il sole. A causa dell’azione dei raggi UV, questi antibiotici possono scatenare reazioni allergiche anche di una certa entità.

Gli antibiotici d’estate possono provocare fenomeni di fotosensibilizzazione che esitano in spiacevoli effetti collaterali, che vanno da irritazioni cutanee con macchie rosse o iperpigmentate, vescicole e bolle oppure, in caso di fotoallergia, a veri e propri casi di orticaria che può estendersi anche nella zone non direttamente esposte al sole.

E’ vero, di solito queste reazioni regrediscono quando si sospende l’assunzione dell’antibiotico, ma visto che probabilmente l’antibiotico vi è stato prescritto per un motivo, conviene evitare l’esposizione diretta al sole o ai raggi UV delle lampade abbronzanti. E cercate di proteggervi il più possibile quando uscite all’aperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *