Lingua bianca: cause nei bambini e negli adulti e cosa fare

lingua-bianca

La lingua bianca è un problema diffuso, sia fra i bambini che fra gli adulti. Di per sé non si tratta di una malattia, ma di un sintomo di un problema che può originare da diversi organi. Ma che cos’è la lingua bianca? Alla fine della fiera si presenta come una sorta di patina più o meno sottile che ricopre la lingua e che può essere formata da residui di alimenti, batteri, funghi, cellule morte. E le cause di lingua bianca sono le più diverse.

Ecco le cause più frequenti di lingua bianca:

  • cattiva igiene orale: la placca batterica non rimossa quotidiantamente si deposita sulla lingua
  • eccessiva igiene orale: i colluttori a base di perossido di idrogeno possono provocare la formazione di macchie bianche
  • xerostomia: la secchezza delle fauci provoca uno sfaldamento maggiore delle cellule morte orali della lingua
  • errata alimentazione: sia in caso di iperalimentazione che di dieta troppo restrittiva, si può formare una patina biancastra sulla lingua
  • stress: l’eccessiva adrenalina altera la composizione della saliva
  • leucoplachia: lesione precancerosa collegata al fumo e all’alcol
  • scarlattina: lingua bianca punteggiata di rosso (solo in un secondo momento si parla di lingua a fragola rossa)
  • candidosi orale o mughetto
  • diabete mellito
  • cirrosi epatica
  • gastrite
  • epatite virale
  • problemi di digestione

La terapia per la lingua bianca dipende ovviamente dalla causa. Se la causa è il mughetto, bisognerà prendere gli appositi antimicotici. Se il problema è la cirrosi, ecco che bisogna bandire alcolici. Se il problema è la dieta, bisognerà correggerla quanto prima. E bisogna anche fare un’igiene orale il più corretta possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *