Gonorrea, scoperto ceppo antibiotico-resistente più pericoloso dell’Aids

Gonorrea

E’ stato scoperto un nuovo ceppo di gonorrea resistente agli antibiotici. Si chiama HO41 e i ricercatori affermano che potenzialmente è più pericoloso dell’Aids. Il problema è che al momento non esiste nessuna terapia per contrastare questo batterio. Questo ceppo patogeno è stato scoperto due anni fa in una pazienta di 31 anni: la minaccia arriva dal fatto che resiste a qualsiasi tipo di antibiotico, non c’è cura per questo tipo di gonorrea.

La gonorrea tradizionale, nota anche come blenorragia, blenorrea e scolo, è presente da secoli. Il ceppo HO41 è molto aggressivo e visto che non ci sono antibiotici che possano sconfiggerlo, ecco che le persone con scarse difese immunitarie potrebbero morirne per shock settico nel giro di pochi giorni.

La gonorrea è già di suo difficile da diagnosticare, visto che spesso è asintomatica. Unite questo ai rapporti sessuali occasionali non protetti, un ceppo per cui non esiste cura e la situazione diventa drammatica.

La gonorrea se non adeguatamente trattata può portare a dolore e bruciore delle parti intime, infertilità danni cardiaci e setticemia letale. Finché non si troverà un antibiotico che contrasti il ceppo di gonorrea HO41, l’unica arma a nostra disposizione è la prevenzione, usando dunque il preservativo, sempre e comunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *