Tubercolosi: cause e sintomi

tubercolosi

La tubercolosi o tisi (TBC) è una malattia infettiva provocata dal Mycobacterium tuberculosis, detto anche Bacillo di Koch. La trasmissione avviene solamente attraverso pazienti affetti da TBC attiva, tramite aerosol o anche tramite le urine. Normalmente la TBC attacca i polmoni, ma può colpire anche altri organi. Molte infezioni umane sono asintomatiche, ma queste possono diventare malattia attiva, mortale nel 50% dei casi se non adeguatamente trattata.

Tubercolosi polmonare

Quando l’infezione da tubercolosi diventa attiva, di solito coinvolge i polmoni. I sintomi della tubercolosi polmonare sono:

  • dolore al petto
  • tosse produttiva
  • emottisi
  • emorragia dall’arteria polmonare (aneurisma di Rasmussen)
  • febbre
  • sudorazione notturna

Tubercolosi extrapolmonare

Solo nel 15-20% dei casi, la tubercolosi si estende al di fuori dei polmoni, causano la TBC extrapolmonare: questo capita soprattutto nei bambini e nei soggetti immunodepressi. Ecco i principali organi colpiti:

  • pleura (pelurite tubercolare)
  • sistema nervoso centrale (meningite tubercolare)
  • sistema linfatico (adenite tubercolare)
  • apparato genito-urinario (tubercolosi urogenitale)
  • ossa e articolazioni (Malattia di Pott)
  • osteomielite (tubercolosi ossea)

I sintomi della tubercolosi extrapolmonare dipendono strettamente dall’organo coinvolto:

  • reflusso gastroesofageo, mgacolon, stenosi intestinale, ernia iatale, stipsi
  • sintomi cardiaci e respiratori (aritmie ventricolari)
  • linfoadenopatie cervicali con periadeniti persistenti
  • disfagia
  • tubercolosi miliare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *