Vesciche ai piedi: cause e rimedi

vesciche-piedi

Avete presente le vesciche ai piedi? Sono quelle fastidiose e dolorose vescichette piene di liquido che vengono fuori sul tallone quando usi delle scarpe nuove. Scopriamo cosa sono, le cause e le terapie. In pratica le vesciche sono una reazione di difesa della pelle: a seguito a una continua sollecitazione e all’attrito, ecco che si sfrega troppo la pelle. Il corpo reagisce producendo una sacchetta di liquido nella zona interessata, creando così una specie di cuscinetto morbido che diminuisca lo sfregamento.

Il problema è che il liquido crea una forte pressione sulla pelle ed ecco che sentiamo un forte dolore. La vescica può anche riempirsi di sangue se lo sfregamento ha interessato gli strati più profondi della cute.

Un ambiente umido, un callo, una spina calcaneare possono favorire l’insorgenza delle vesciche ai piedi. Attualmente esistono dei comodi cerottini da applicare sulla vescica che riducono immediatamente il dolore e ne favoriscono il riassorbimento. Assolutamente vietato forare la vescica, si rischia l’ingresso di infezioni batteriche. Se proprio bisogna farlo, allora si deve lavare per bene piedi e mani e forare con un ago sterilizzato non col calore, bensì con gli appositi disinfettanti. E poi bendare per benino.

Se siete in giro e il dolore vi impedisce di camminare, allora potete bendare la vescica, magari interponendo fra lei e la scarpa un fazzolettino di carta in modo da ridurre l’attrito. Esistono poi dei rimedi popolari per favorire l’essicazione della vescica: uno per esempio raccomanda di spalmare del dentifricio in pasta (non in gel) sulla medesima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *