Campania: arriva il braccialetto salva pelle contro il melanoma

Bambini-spiaggia

Nelle scuole elementari di Napoli arriva il braccialetto salva pelle: distribuito ai bambini, serve per ricordare ai giovani l’importanza della prevenzione del melanoma indotto dall’eccessiva esposizione senza protezione ai raggi solari. In pratica questo braccialetto cambia colore quando i raggi UV diventano pericolosi e dannosi. Per adesso il braccialetto è stato distribuito nelle scuole elementari, ma da fine giugno verrà dato anche negli stabilimenti balneari.

In pratica il braccialetto salva pelle da bianco diventa viola quando i raggi solari cominciano a diventare pericolosi per la pelle. Questa campagna è stata voluta dalla Fondazione Melanoma e ha lo scopo di sensibilizzare i più giovani.

Paolo Ascierto ha così spiegato: “È dimostrato che ripetuti eccessi di esposizione da giovani triplicano il rischio di sviluppare il melanoma da adulti. I bambini rappresentano l’anello debole della catena e nei loro confronti va riservata particolare attenzione. Il braccialetto può diventare il simbolo della lotta a questa malattia. Il sole è un grande amico, ma possiede anche un lato ‘oscuro’, in grado di provocare danni molto gravi. Le creme non possono fare miracoli e devono essere scelte in base al proprio fototipo. Non esistono solari in grado di garantire una protezione totale, inoltre va considerato che esiste un tempo di esposizione massimo oltre il quale bisogna stare all’ombra. E il sole va sempre evitato nelle ore centrali della giornata, fra le 12 e le 16”.

Il melanoma si sviluppa più frequentemente sulle gambe delle donne e sul tronco per gli uomini. Si tratta di una malattia in continuo aumento. E viene poi ricordato che anche i nei devono essere controllari almeno una volta l’anno da un medico specialista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *