Cioccolata ai cani: fa male darla, scopriamo il perché

Cioccolata-cane

Perché dare la cioccolata ai cani fa male? In previsione di Pasqua 2013, quando molti proprietari sono tentati di dare al proprio cane un pezzettino di cioccolata, conviene ripetere ancora una volta quando sia dannosa la cioccolata per i cani. A quanto pare c’è gente ancora convinta che un pezzettino piccolo non possa fare così male e che i veterinari facciano solo inutile terrorismo, ma quando è il tuo cane che muore per un’epatite fulminante o devi spendere un patrimonio per curare il cane che tu, con la tua superficialità, hai fatto ammalre, ricordatevi che noi vi avevamo avvertito.

Fondamentalmente al cane il cioccolato piace, esattamente come a noi. Solo che non è detto che tutto ciò che piaccia faccia bene. Il problema è che la cioccolata ai cani fa male perché contiene la teobromina, una sostanza che il fegato del cane non è in grado di eliminare. Ecco che la teobromina si accumula nel fegato, impedendone il corretto funzionamento.

Il risultato è un’epatite fulminante che spesso porta a morte il cane in breve tempo, nonostante le cure tempestive del veterinario. La morte o meno dipende da diversi fattori: stato di salute del cane (ovvio che se ha già problemi di fegato o di digestione, gli diamo noi il colpo di grazia), peso del cane in relazione alla quantità di cioccolata mangiata e tipo di cioccolata (la cioccolata fondente, essendo più pura, contiene maggiore teobromina).

I sintomi di un’intossicazione da cioccolato nel cane includono vomito, diarrea, nervosismo, dispnea, convulsioni e morte. La dose letale di teobromina nel cane è di 330 mg per chilo di peso, ma questa è solo la dose letale: sintomi compaiono molto prima. Quindi mai, mai dare cioccolata ai cani.

Detto ciò, francamente non capisco i proprietari che si ostinano a continuare a dare la cioccolata al cane: forse somministrate della cicuta regolarmente ai vostri famigliari? No, quindi perché dare la cioccolata al cane? E ben vi sta se poi le spese veterinarie sono astronomiche: chi è causa del suo male pianga sé stesso! Peccato solo che chi ci va di mezzo è il vostro innocente cane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *