Le dieci regole d’oro per combattere l’afa estiva

Afa

Il Ministero della Salute ha rilasciato il decalogo anti afa per aiutare gli italianii a combattere contro l’ondata di caldo che finalmente si sta per abbattere sulla nostra penisola. Fondamentalmente i consigli sono sempre gli stessi: evitare la disidratazione, non uscire nelle ore più calde, mangiare cibi sani e leggeri, indossare indumenti ampi e chiari per facilitare il raffreddamento del corpo e via dicendo. Ecco dunque le dieci regole d’oro per sopravvivere all’afa estiva.

  1. Uscire di casa nelle ore meno calde: evitare quando possibile di uscire dalle ore 11.00 alle ore 18.oo. Ok, impossibile per chi lavora, difficile giustificarsi col datore di lavoro dicendo: Fa troppo caldo, me l’ha consigliato il Ministero della Salute. Se si è costretti ad uscire, ecco che bisogna proteggersi con cappelli chiari, con occhiali da sole e utilizzare creme solari ad alto fattore protettivo
  2. Indossare un abbigliamento leggero e adeguato: evitare vestiti aderenti e troppo stretti, prediligere abiti ampi e chiari, possibilmente in fibre naturali che favoriscono la traspirazione e la sudorazione
  3. Rinfrescare l’ambiente domestico e di lavoro: tapparelle, persiane chiuse contro l’ingresso del sole, aprire le finestre solo durante le ore più fresche (a meno che non ci sia un po’ di sano venticello…). Se usate l’aria condizionata, evitare temperature basse, meglio mantenerle sui 24-26°C per evitare sbalzi
  4. Diminuire la temperatura corporea: fare bagni o docce con acqua tiepida, bagnarsi viso e braccia se serve, mettere un panno bagnato sulla nuca
  5. Diminuire il livello di attività fisica: non significa stare sdravaccati sul divano tutto il giorno, ma solo evitare di fare attività fisica intensa o lavori pesanti nelle ore più calde della giornata
  6. Bere con regolarità e alimentarsi con cibi sani e leggeri: quando fa caldo, grazie alla sudorazione ci raffreddiamo, ma perdiamo anche sali minerali e ci disidratiamo. Ecco perché bisogna bere almeno due litri di acqua al giorno. Evitare cibi grassi e pesanti, i fritti, gli alcolici e aumentare la razione di insalata e frutta
  7. Conservare correttamente i farmaci: attenzione, molti farmaci devono essere conservati a temperature non superiori ai 25-30°C
  8. In macchina: arieggiare prima di soggiornarvi, soprattutto se è stata parcheggiata al sole. Iniziate il viaggio con i finestrini aperti o accendete il sistema di climatizzazione e fate attenzione a che i seggiolini per bambini non siano roventi. E non lasciate mai persone o animali dentro l’auto parcheggiata, sia al sole diretto che all’ombra!!!
  9. Attenzione agli anziani e alle persone malate: persone anziane o anche giovani con patologie cardiache, diabete, malattie respiratorie o neurologiche devono sottoporti a maggiori controlli d’estate
  10. Controllare le persone più fragili: prestare particolare attenzione agli anziani, magari facendo al posto loro le piccole commissioni quotidiane in modo da evitare passeggiate insalubri sotto al sole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *