Allergia alla lecitina di soia, i sintomi

lecitina-di-soia

Oggi parliamo dell’allergia alla lecitina di soia. Ci sono molte persone allergiche alla lecitina di soia (e agli altri legumi) che si trovano in seria difficoltà: forse non lo sapete, ma come addensante ed emulsionante la lecitina di soia finisce praticamente ovunque, anche in prodotti in cui normalmente non dovrebbe starci. Un esempio? Prendete una tavoletta di cioccolato qualsiasi: in teoria al suo interno la lecitina di soia non c’entra nulla perché come addensante si dovrebbe usare il burro di cacao. E invece no, il burro di cacao costa troppo ed ecco che viene sostituito con la lecitina di soia.

Quindi voi siete convinti di star mangiando solamente del cioccolato e invece vi beccate anche la lecitina di soia. E non è vero come dicono i pasticceri che lo fanno per aumentare la stabilità: è una pura questione di costi. Il problema è che se siete allergici alla lecitina di soia o alle leguminose, oltre ad avere seri problemi a fare la spesa, quando vi trovate a mangiare fuori siete fregati: la lecitina di soia è ovunque, la metà dei ristoratori non vi dirà gli ingredienti che usano, l’altra metà mente ed ecco che il risultato per voi è o di fare sempre la fame quando siete a cena fuori o di stare regolarmente male dopo.

La lecitina di soia è un derivato dell’olio di soia: molti sostengono che il procedimento utilizzato per estrarre la lecitina di soia dall’olio di soia distrugge le proteine allergeniche della soia, ma non è così. Qualcosa rimane ed è quel qualcosa che scatena puntualmente l’allergia.

L’allergia alla lecitina di soia si manifesta con sintomi come orticaria, nausea, rinite, asma allergica, mentre se siete allergici alla soia e alle leguminose in generale (di solito in questi casi si è anche allergici alle arachidi), ecco che potreste avere sintomi come nausea, vomito, diarrea, dolori colici.

Cosa fare? Beh, dovete evitare tutti i cibi contenenti lecitina di soia. Auguri, provate a leggere le etichette di ogni singolo prodotto che comprate e vi renderete conto di essere circondati da lecitina di soia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *