Nicturia: fra le cause anche diabete e problemi cardiaci

Nicturia

La nicturia è la necessità di urinare più volte durante la notte. Se avete bevuto due litri di acqua nel tardo pomeriggio, è probabile che se vi alzate venti volte a notte sia quella la causa. Tuttavia in condizioni normali la nicturia potrebbe essere provocata o da patologie cardiache o da diabete. La nicturia deriva da un problema di immagazzinamento dell’urina, cosa che disturba il sonno e che è associata dalla sindrome della vescica iperattiva.

Sean Martin, autore di uno studio pubblicato sul Journal of Urology, ha ipotizzato che la nicturia sia collegata a problemi cardiaci e di diabete, non solo a problemi di prostata: “Questi problemi urinari sono associati ad altre condizioni, come l’apnea del sonno, la depressione o l’ansia, e l’obesità. La buona notizia è che molti di questi problemi sono curabili o modificabili, e lo abbiamo visto nel nostro studio che gli uomini possono superare i loro problemi urinari se i problemi di fondo sono gestiti correttamente”.

La nicturia dunque potrebbe essere associata anche a diabete di tipo 2 e alle malattie cardiovascolari. Questo monito è rivolto soprattutto al medico di famiglia: quando si presenta un uomo con problemi di nicturia, tutti subito pensano alla prostata, invece andrebbero indagate anche altre cause.

Sempre fermo e restando di non aver bevuto litri d’acqua la sera. Basterebbero dei semplici esami del sangue e una visita cardiologica per escludere problemi cardiaci e di diabete, dopo di che si può indagare la prostata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *