Come sopravvivere al caldo africano, ecco i consigli

caldo-africano

Sull’Italia sta per calare il temuto caldo africano: un’ondata di calore proveniente dalle coste dell’Africa si abbatterà su di noi, provocando afa e temperature elevate che, se ci associamo una certa umidità, percepite appaiono molto più alte di quanto non siano in realtà. Ovviamente il nostro organismo risentirà di questo shock termico, come fare dunque per sopravvivere al caldo africano? Ecco qualche consiglio.

Sopravvivere al caldo africano e all’afa si può, ecco come:

  • evitare il condizionatore d’aria tarato alto: in un paio di giorni normalmente l’organismo si abitua allo sbalzo di temperatura, ma se continuate a tenere in casa temperature polari e poi fuori ci sono 40 gradi all’ombra non riuscirete certo ad adattarvi. Il fresco va bene, l’aria smossa anche, non gli sbalzi forti
  • alimentazione: bisogna bere molto, reintegrare i sali persi con la sudorazione, mangiare frutta e verdura in quantità che sono ricchi di vitamine e sali minerali. Evitate pasti grassi, sughi, fritti, cibi pesanti e le bevande alcoliche
  • state calmi: agitarsi e protestare per il gran caldo peggiora solo la situazione. State tranquilli, vivetelo normalmente e non come una tortura
  • abbigliamento: evitate i vestiti aderenti e sintetici, prediligete il cotone di colore chiaro e i tessuti che favoriscono la traspirazione. Le magliette aderenti vanno bene se dovete fare colpo su qualcuno di sera, se di giorno ci sono 40 gradi magari una maglietta più ampia è d’aiuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *